Domande strane alla frontiera? Mandateli a stendere….(con gentilezza)

articoloProprio oggi ne parlavamo con il mio amico e vicino Ted che mi ha invitato a prendere un caffè da lui. Ero allibito quando mi raccontava che l’ultima volta che si è recato in Italia gli zelanti agenti della UK Border Agency gli avevano chiesto la natura della sua visita e quando volesse stare.

Qualche ora dopo in centro, dal barbiere, noto in prima pagine di un giornale un articolo che parlava proprio di questo fenomeno e di come l’Unione Europea li abbia già sonoramente bacchettati.

Secondo il principio del “Free Movement” queste domante sono del tutto vessatorie e non bisogna rispondere nulla: un bel NO COMMENT basta ed avanza.

Le uniche domande alle quali si deve rispondere sono quelle rivolte all’accertamento dell’identità della persona.

Sul giornale si dicevano indignati di tale bacchettata ma è normale: gli inglesi fanno sempre la doccia con l’impermeabile….sono quasi gli unici a fare parte della EU ma non di Schengen. Insomma in Europa si ma solo per quello che gli conviene….troppo comodo!

Commentate pure :-)